Camargue

Un angolo di pura pace e poesia ai confini del mare e della civiltà.

Camargue

Questa piccola porzione di terra ai confini del mare sembra un universo parallelo rispetto alla classica Provenza ma allo stesso tempo ne è infinitamente complementare. E’ un lembo di terra composto da 75.000 ettari di sabbia, paludi, stagni e risaie, un immenso parco di natura selvaggia e incontaminata, un tripudio di colori e di scorci inviolati, in cui l’uomo sembra essere ancora un ospite temporaneo.

Fra fenicotteri rosa che placidamente camminano nell’acqua al tramonto rosso acceso, tori indomiti che pascolano nella brughiera e cavalli bianchi che vivono allo stato brado, questo fazzoletto di natura stupisce e affascina, spazzato dal vento impetuoso e scottato da un sole infuocato, che spacca la terra e accende i colori.

La Camargue rapisce il cuore per il carattere duro della sua natura e dei suoi abitanti, ancora profondamente legati alle tradizioni e che preferiscono le zanzare ai turisti: non è un caso raro ma la normalità imbattersi in vecchiette in costumi tradizioni, nei guardian (i butteri) col cappello di feltro nero, camicia a fiori e foulard al collo e nei gitani in roulotte con la chitarra in mano. Qui siamo lontani dalla raffinata eleganza dei village perché: tutto si svolge in base ai ritmi implacabili del ciclo naturale, dall’allevamento dei bovini alla coltivazione del riso, dalla raccolta del sale nelle saline alla pesca negli stagni.

Da non perdere

  • I fenicotteri che oziano negli stagni del Parc Ornithologique du Pont de Gau.
  • Una giornata in bici sulla Digue à la Mer, fra distese d’acqua, sabbia e fenicotteri che volano sopra la testa! Un’esperienza ai confini del mondo assolutamente imperdibile!
  • Una passeggiata a cavallo sulle spiagge bianche al tramonto.
  • Assistere a una feria, ovvero la corrida non violenta, che si tiene sia ad Arles che a Sainte-Marie de la Mer.
  • Una cena tipica a base di toro o pesce nei tanti Mas della zona.
Mappa
Saintes-Maries-de-la-Mer
Questo villaggio ai confini della terra e del mare sembra uscito dalla matita di un disegnatore.
Continua a leggere
Arles
Leggi l'articolo
Salin de Giraud
Leggi l'articolo
Aigues Mortes
Leggi l'articolo