Escursioni a piedi

I sentieri escursionistici più suggestivi da percorrere nelle gole del Verdon.

A tutti gli amanti del trekking consigliamo il sentiero GR4 che dal Point Sublime scende fino in fondo alle gole. Per effettuarlo nella sua completezza ci vogliono 2 giorni ma esistono tratti più brevi che consentono di raggiungere il fondo del canyon più velocemente.

Sentiero couloir Samson

  • E’ una passeggiata breve per chi non ha molto tempo a disposizione, facile da intraprendere e che consente una bella vista sulle gole.
  • Partenza dal belvedere del couloir Samson, appena sotto il Point Sublime e prevede 2 ore di cammino a/r.

Sentiero Martel

  • E’ sicuramente uno dei più spettacolari che si possano intraprendere soprattutto per la varietà di passaggi che si percorreranno. Durata 6 ore per 15 km.
  • Partendo dal rifugio de la Maline si scende lungo un ripido e tortuoso sentiero che porta al precipizio di Charençon e passando attraverso il bosco e un breve tratto detrico, aiutandosi con la corda di sicurezza si arriva al fondo della gola dove ci si può concedere una sosta al Prato d’ Issane in riva al Verdon. Da qui si prosegue per lo Stretto dei Cavaliers e si arriva a uno dei punti più scenografici dell’escursione, la Breccia Imbert, di fronte alle grotte Fères ed Escalens che si supera utilizzando una scala di metallo composta da 240 gradini!!
  • Il sentiero continua passando vicino alle caratteristiche Torri di TrascaÏres fino a tre gallerie, residuo di un progetto dell’ Ottocento che mirava a deviare le acque del Verdon. Mentre le prime due gallerie si passano abbastanza agevolmente, per la terza, il Tunnel del Baou lungo 670 mt, occorrono le torce elettriche.

Consigli

  • Portarsi sempre un buon paio di scarpe da trekking, una scorta d’acqua, una giacca a vento, un kit da pronto soccorso e una torcia elettrica.
  • Se non siete esperti intraprendere i sentieri più impegnativi affidandovi a una guida locale.
  • Munitevi di una mappa dettagliataper conoscere bene il territorio che andrete a esplorare
  • Non abbandonate mai i sentieri indicati né tentate di prendere delle scorciatoie, i precipizi sono dietro l’angolo!
  • Non attraversate il verdon: è un fiume di montagna e può nascondere insidie pericolose come mulinelli inaspettati o bruschi rialzi del livello delle acque a causa di inaspettati temporali
  • pPrima di intraprendere percorsi impegnativi e di lunga durata controllate sempre le previsioni del meteo dal momento che in questa zona i temporali possono essere notevolmente violenti
  • Come in tutti gli ambienti naturali è buona cosa rispettare la natura evitando di raccogliere fiori, accendere fuochi e lasciare rifiuti in giro.