Tarascona

La vita della città scorre languida e immemore con il suo corso d’acqua.

Come tante città di questa zona della Provenza, anche Tarascona si affaccia sul fiume Rodano.

La vita della città scorre languida e immemore con il suo corso d’acqua, soprattutto nelle calde e silenziose giornate estive e non sembra essere stata particolarmente toccata dal turismo.

Si rianima invece in occasione della festa della Tarasque, un mostro anfibio che abitava le rive del Rodano, che secondo la leggenda divorava gli abitanti della città e che solo Santa Maria riuscì a domare. Oggi è il simbolo della città.

Da vedere

  • Il castello di re René: questa imponente fortezza sul fiume fu costruita da Luigi XII per difendere i confini della Provenza e ospita all’interno delle mura un meraviglioso (e riccamente decorato) edificio gotico, la farmacia dell’antico ospedale e la prigione. È sempre gratuito per tutti la prima domenica del mese.
  • Maison de Tartarin: tutto sul mito di questo personaggio dei romanzi di Daudet.
  • Città vecchia: pur non avendo l’eleganza soave di tante città provenzali le viuzze tortuose sono molto pittoresche, specialmente quelle intorno al municipio.
  • Chiesa Sainte-Marthe: splendido esempio di gotico provenzale.
  • Museo Souleiado: questo museo spiega tutta la storia e le origini dei tessuti provenzali con ben 40.000 tavole da disegno.
  • Abbazia Saint-Michel-de-Frigolet: in cima alla Montagnette è una costruzione romanica massiccia che domina la zona.

Mappa

Alloggi Tarascona

Cerchi un alloggio a Tarascona?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Tarascona
Mostrami i prezzi