Le Lavandou

Questa località di mare dal sapore provenzale deve il suo nome alle lavandaie.

Questa località di mare dal sapore provenzale deve il suo nome alle lavandaie che una volta lavavano i panni nelle placide acque del fiume Batailler.

Non pedetevi un giro per le viuzze e sul porto da dove ci si imbarca per raggiungere le isole di Hyères.

Da vedere

  • L’itinerario delle 13 fontane (reperibile nel dettaglio presso l’Ufficio del Turismo) che punteggiano la cittadina con il loro allegro gorgogliare: sono lo sfondo alle strette viuzze del centro incorniciate dai palazzi coloratissimi a creare un clima che preannuncia il fascino provenzale. Da non perdere la fontana del tre delfini e le fontane-lavatoi, vero simbolo della città.
  • Le 12 spiagge: la cittadina vanta un numero incredibile di spiagge lungo i 12 km di litorale ognuna diversa e frequentata da appassionati di sport acquatici. Ad esempio la spiaggia di Saint-Clair è frequentata da surfisti, la Fossette è un punto di ritrovo per gli amanti della canoa e del kayak mentre la Aiuguebelle custodisce acque calme e riparate ideali per famiglie.
  • Se avete poco tempo e desiderate fare una panoramica del litorale esiste il trenino delle spiagge, particolarmente divertente per chi viaggia con bambini al seguito.

Mappa

Cerchi un alloggio a Le Lavandou?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Le Lavandou
Mostrami i prezzi