Cosa mangiare e bere in Provenza

I migliori piatti della cucina provenzale!

La cucina provenzale è anche chiamata la cuisine du soleil, ovvero la cucina del sole, una cucina colorata e ricca di ortaggi e frutta, frutti di mare e con piatti tipici della tradizione mediterranea, caratterizzati da un mix delizioso di olio di oliva, aglio ed erbe aromatiche.

La tavola provenzale è un tripudio di aromi, profumi e sapori del terroir, del territorio, che spazia dagli uliveti assolati delle campagne, alle risaie e mandrie al pascolo della Camargue, dai pescherecci della costa ai tartufi dei pianori più freschi.

Ingredienti freschissimi che seguono il ritmo delle stagioni e dei cicli naturali della terra. Insomma, una cucina sana, ricca di fascino ma soprattutto genuina che saprà incantare anche i più esigenti.

Carne e insaccati

L’agnello è sicuramente la carne più diffusa e apprezzata, che arriva dai profumati pascoli di Sisteron, ma anche la selvaggina con conigli, lepri e cinghiali è molto presente nella cucina provenzale.

Pesce

La Provenza, grazie alla sua posizione affacciata alla costa è anche patria del pescato e dei frutti di mare, che vengono spesso grigliati o mescolati in zuppe sostanziose con vino bianco e pomodoro.

Verdure ed ortaggi rielaborati

I meravigliosi mercati della Provenza sono colmi di frutta e verdura colorata e saporita. Gli ortaggi diventano anche protagonisti della cucina che troverete in ristoranti e bistrot, ad esempio serviti crudi accompagnati dall’aïoli, la maionese all’aglio o dalle numerose tapenade, patè di acciughe, olive e capperi.

Pomodori, zucchine, peperoni, melanzane, carciofi li troverete cucinati in tutti i modi, spesso ripieni carne, riso ed erbe oppure saltati con burro e lardo.

Dolci

La Provenza, a differenza della pasticceria francese in generale, non ama i dolci troppo elaborati. Preferisce la frutta fresca come i profumati meloni di Cavaillon, i limoni di Mentone o la frutta candita di Apt.

Troverete invece gustose tartes realizzate con semplice crema pasticcera, frutti di bosco e miele di castagna e lavanda. Molto diffuse anche le mandorle e l’anice nei composti dolci.

Vini

Questa regione della Francia presenta una varietà ricchissima di vini, dai robusti vini rossi ai gradevoli vini bianchi ideali per accompagnare i piatti di pesce. Non saranno i più rinomanti del territorio francese ma sono sicuramente ottimi da abbinare alla vostra degustazione della cucina provenzale.

Vini bianchi

I grappoli di Grenache sono particolarmente profumati e sono l’ideale per accompagnare il pesce.

Particolarmente gradevoli sono i vini della Côte du Rhone, ancora raccolti rigorosamente a mano: i viticoltori affermano che sono i galets, ciottoli piatti e lisci che ricoprono i terreni, a dare alle uve la corposità che li contraddistingue.

Vini rossi

La qualità migliore è sicuramente il robusto Châteauneuf-du-Pape, ideale per i piatti di carne o quelli di Bandol, dall’aroma intenso delle uve nere mourvèdre, che hanno bisogno di moltissimo sole per acquisire il sapore caratteristico.

Vini rosé

Il vino rosé in questa regione non è solo un vino leggero da aperitivo, ma una qualità particolare, intensa e corposa, in grado di accompagnare i decisi sapori della cucina provenzale, in cui l’aglio abbonda.

In particolare vi consigliamo le vin de sable della Camargue, un vitigno che cresce sulle dune e si fortifica con il sole, il vento e la salsedine.

Aperitivi e digestivi

Viaggiando per la Provenza scoprirete che sorseggiare un bicchierino prima o dopo i pasti è una tradizione locale e un vero piacere per tutti coloro che non hanno fretta. La maggior parte di questi prodotti è aromatizzata con le erbe, aromi e spezie della Provenza.

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.2 su 176 voti